« Tele-ore, robot, rasoio. Benvenuti allo | Main | Le lampadine di Lincoln nascondevano »

giovedì, maggio 16, 2019

Dacci gli occhiali di Gandhi, chiama

Non c'è quasi nessuna asta di un'asta di stilista Saint Laurent, e un'altra asta controversa sta arrivando. Questa settimana, gli oggetti che appartengono al leggendario leader indiano Mahatma Gandhi saranno venduti a New York. Ma sono arrabbiati in India e vogliono indietro le cose.

"Dobbiamo ottenerli, sarebbe un insulto agli indiani se vendessero semplicemente", l'orgoglio nazionale Tushar Gandhi, pronipote del numero uno indiano e direttore della Fondazione Gandhi a Mumbai, ha ruggito nel fine settimana. "Posso spostare i cieli e la terra per far tornare il bisnonno", ha detto alla stampa indiana. Organizzò anche una collezione in modo che, nel peggiore dei casi, potesse riscattarsi a New York. E fa appello al governo indiano per fare un passo vigoroso.

Tuttavia, la casa d'aste non vuole sentire la vendita degli oggetti personali di Gandhi. Al contrario, gli piace la grande pubblicità. "Gandhi non possedeva molto, quindi è un'asta storica", ha dichiarato al Daily Telegraph Michelle Halpern di Antiquorum Auctioneers.

Quando il nipote di Tushar lo sente, comincia a dire: beh, è ​​vergognoso, è immorale, guadagnare cose a una persona che ha vissuto tutta la sua vita in povertà e con una minima proprietà personale. Che tipo di cosa è? L'asta di giovedì vedrà apparire due paia di occhiali di metallo con montatura rotonda, sandali di pelle nuda, un orologio da taschino e una ciotola e un piatto di rame.

Non molto, dici? Ma è un modesto possesso personale del famoso Independence Warrior, una delle più grandi figure del ventesimo secolo. Ecco perché l'hype.

Oltre a questa cosa "ordinaria", la storia è vincolata. Ad esempio, Gandhi ha dato un sandalo a un ufficiale britannico durante una discussione sul destino dell'India britannica. E gli occhiali? Oltre ad essere completamente caratteristico di Gandhi, si dice che abbia dato loro un'idea di un'India indipendente. Almeno si disse l'uomo che aveva dato loro.

Gli oggetti saranno venduti singolarmente e la casa d'aste si aspetta di guadagnare almeno alcune centinaia di migliaia di dollari. È praticamente impossibile mettere in discussione l'asta. Le cose non sono state rubate ovunque, al contrario, sono vendute da discendenti di un collezionista americano. Si dice che lo abbia ricevuto dagli ex parenti di Gandhi.

Ma i seguaci del ritorno degli oggetti personali di Gandhi in India indicano una questione di due anni. A quel tempo, una lettera scritta da Mahatma Gandhi andava all'asta a Londra.

Alla fine, fu ritirato dall'offerta per consentire al governo indiano di acquistarlo. Non si può escludere che persino nell'asta di New York, gli emissari del governo indiano siano coinvolti in modo simile dietro le quinte. "Sono un inguaribile ottimista, i miracoli stanno accadendo", ha detto Tushar Gandhi a Reuters.

vedere di piu rolex orologi e Replica U-Boat
Posted by imitazioni rolex at 9:06 AM
Categories: