« Economista Lipovsk√°: la durata delle ore di lavoro e dei | Main | Attenzione per l'epidemia di influenza »

giovedì, maggio 16, 2019

Quando ho una palla, vivo, dice il

Forse nessuno al mondo può fare i trucchi che fa. Balla sul pallone, lo spinge avanti e indietro selvaggiamente attraverso le suole, le ginocchia davanti a lui, lo fa ruotare su una matita che tiene tra i denti. Quando scommetti con lui che non prendi una culla sul fango, hai solo sfortuna. Tu perdi Ti rimprovereranno. E quando vuole, prende un pallone fianco a fianco come un sigillo e si toglie i pantaloncini.

"Ehi, non sono un talento. Io lavoro e basta Sto imparando e lavorando. E una volta che ho un pallone, sono felice. La palla è la mia zona di comfort ", dice. Dodici anni fa, lo showman francese ha deciso di smettere di giocare a calcio e di danzare. Questa arte è chiamata freestyle.

Garnier è un fenomeno, il suo Facebook sta guardando oltre un milione e mezzo di persone da tutto il mondo, amici con le stelle del calcio Neymar, Pogba o Marcel, hanno un contratto con la Red Bull. Lui ha 34 anni e lui e sua moglie Souhila stanno allevando due bambini e parlano così in fretta che a volte non ti alzi.

Si divertono molto, ma la mia vita è freestyle. Stavo giocando a football da sei a diciannove, ma il problema era che non ero solo interessato a vincere. In ogni partita ho cercato di trovare spazio per essere io stesso a giocare con la palla, così la gente mi applaudirebbe per fare qualcosa di straordinario. Non era importante per me se ho dato un obiettivo, ma se mi diverto TU per un po '. Sfortunatamente, ho dovuto aspettarla a lungo, il che mi annoiava. È un modo per comunicare con le persone. Quando gareggi, è uno sport. Quando migliori il trucco, è arte. Posso fare entrambe le cose, ho solo bisogno di una palla per entrare in contatto con il pubblico. È simile alla musica. Come la pittura. Come ballare

Dove l'hai sentito, amico? Non ho mai saputo ballare, ero un ballo zero. Ma volevo imparare. Volevo intrattenere le persone con la palla ai miei piedi e avevo bisogno di muovermi. Non basta prendere un microfono e dire: Ciao, sono Séan, dammi tre minuti, ti mostrerò cosa posso fare. La danza mi aiuta ad essere incuriosito. Devo mostrare qualcosa in più sul palco per impedire al pubblico di perdere. Ecco perché mescolo calcio, basket e danza. non saprei cosa fare della vita. Pallacanestro perché uso le mie mani. E ballare? Ricordo quando avevo otto anni e la nostra classe aveva una festa di compleanno. Nessuno voleva ballare e improvvisamente lascia andare il più lento. Così presi in prestito un pallone gonfiabile e andai alla pista da ballo. Allora non ballerei con una ragazza.

All'inizio di dicembre, ho scavato per Auxerre, mi sono rotto il polso destro. Stavo solo giocando il difensore, che non mi ha infastidito affatto, ea 16 il mio avversario ha fatto una brutta mossa. Sono tornato a casa dall'ospedale e mio fratello mi ha detto sulla soglia: "Vuoi provare con la palla? Solo lui? »Sapeva cosa potevo fare.

Non a caso Ero timido, terribilmente timido! Ho visto alcuni trucchi sul video, li ho imparati, realizzato un video prima di Capodanno e spedito al mondo per il nuovo anno.

Spontanea. Una volta un amico mi ha invitato sul palco per mostrarmi. Non volevo, non ero pronto per centocinquanta occhi a guardarmi. Anche i miei trucchi erano banali. All'improvviso c'è stato, "Accolgo il ragazzo che ha sparato alla pubblicità di Ronaldin una settimana fa." Un amico ha detto che somigliavo a un cantante giamaicano, Sean Paul, così ha pronunciato il nome, e alla fine solo Sean è rimasto.

Certo, Arnaud. In effetti, non sapevano nemmeno che sono andato al campionato del freestyle brasiliano dieci anni fa. Era un momento in cui discutevamo abbastanza. Soprattutto papà voleva che facessi il calcio. Non voleva che sprechi il mio talento. E io ero contro. Mi sono trasferito a Parigi, non avevo soldi e sono tornato a casa come campione del mondo. A quel tempo mio fratello mi chiamò in Brasile e disse: "Ehi, ti stiamo vedendo rotolare, mandandoti su tutti i canali". Questo ci ha aiutato a riconciliarci con papà. Ha riconosciuto che il freestyle ha un senso.

L'unico denaro che ho guadagnato è stato dalla strada. Mi sono alzato alle dieci, sono andato sotto la Torre Eiffel a mezzogiorno, ho messo un cappello sul pavimento, ho preso la palla e fatto uno spettacolo di strada. Tre quattro orologi dicono. I campi di calcio di strada si trovano nelle vicinanze e sono andato lì per gareggiare per migliorarmi.

Tornai alla stazione dove si praticava la breakdance. Ho ballato lì e sono tornato al pallone prima di mezzanotte. La mia vita era per la strada.

Sembra divertente, ma è un prestigio. Nessuno vuole perdere la faccia. Quante volte mi è successo che il mio avversario mi ha buttato giù dal pallone a cinquanta metri di distanza. Cosa dovrei fare se qualcuno mi colpisse alle caviglie? A meno che non ti lamenti: "Aspetta, questo è il calcio, non il karate!" Durante i Mondiali del 2006, quando la Francia è arrivata in finale, sono andato ogni giorno agli Champs-Élysées. C'era una vergine, che è una gara di strada in una mangiatoia. Scuola di vita. Ho vinto, mi ha sgridato, ho corso per una palla incespicata e ho giocato di nuovo. Le trasmissioni in diretta sono state trasmesse sul grande schermo e ho aspettato che le interruzioni si mettessero in linea.

Nessun amico, solo un avversario aggressivo che non si è perdonato quando ha preso una culla. Ero un guerriero, non un uomo di spettacolo. Volevo soldi, era il mio sostentamento. Non ho ottenuto quello che non ho ottenuto con la palla.

Sono andato in Brasile per il campionato del mondo di freestyle, l'ho vinto e ho ottenuto un affare dalla Red Bull. Volevano che mantenessi lo stile di vita, che andassi a dormire da bravo atleta, permettendogli di mangiare sano. Ma ho guidato la cioccolata e sono tornato in hotel alle quattro del mattino. Ma non pensare niente di sbagliato, io non bevo, non fumo, volevo solo conoscere il Brasile. Avevo bisogno di connettermi con le persone e imparare il calcio per strada.

Ancora. Mi concentro su ogni dettaglio che appare. Non sto combattendo contro un avversario, le persone intorno a me sono cruciali. Per intrattenerli, era divertito. Sono come un mentalista.

Ho visto il tuo video dalla Coppa del Mondo. Hai trovato un fan di tutti e trentadue i partecipanti a Mosca, lo hai invitato a combattere, e in un attimo si è accucciato nella culla. Lo svizzero anche nell'ascensore dell'hotel.

Oh, si. Il nostro angolo è perfetto per due motivi. Non è una dozzina, ha il suo spirito, il suo stile. In secondo luogo, molti giocatori hanno guardato i miei video prima che iniziassero a rappresentare.

Paul Pogba. Non ho mai incontrato un giocatore freestyle migliore tra i calciatori. Anche se relativamente alto, ha una sensazione incredibile per il pallone e una suola grande. Quando ci siamo incontrati per la prima volta, si è precipitato da me: "Ehi, Sean, ti ammiro. Accidenti, come stai, mostrami le cazzate. "

Ci puoi scommettere. Penso che la vecchia generazione di Zidan o Henry ci considerasse solo giocolieri che vogliono solo divertirsi. La nuova generazione sta cercando di usare i nostri trucchi nel gioco. Hanno capito che potevano aiutarli. Se lo fanno al momento giusto e alla giusta velocità. Venti anni fa, le flapper erano rare, ora parte della tattica. E tali anelli cresceranno. Mentre un giocatore di freestyle viene scoperto e copiato, un giocatore di football deve imparare come farlo

Sbatto i loro trucchi, loro di nuovo i miei. Ci impariamo l'un l'altro. È lo stesso di quando confronti un giocatore di poker con un mago. Entrambi giocano con le carte. Uno sul serio per i soldi per vincere, l'altro per essere applaudito allo shock. Il calcio e il freestyle hanno lo stesso rapporto. Combatti per la vittoria sul campo, gli applausi sul palco. Sostengo che il freestyle è ancora più popolare del calcio. Tutti possono giocare per strada, non servono dieci compagni di squadra per creare una squadra. Difficilmente Ronaldo e Messi sarebbero i migliori per strada.

Ho altri tre favoriti. Maradon perché ha fatto un ball show. Aveva spirito. Poi apparve Zidane. Anche se non ha usato così tanto il freestyle, il modo in cui il suo gioco è stato impressionante. Toccò il pallone direttamente magicamente. Pavel Nedvěd con la sua diligenza e onestà. Qualcuno dice che è nato per giocare a calcio, è nato con una palla ai suoi piedi. E io dico che ha funzionato. Si è allenato di più, ha provato di più. Come la tua stella di Euro 2004, è stato stimolante. Nedved, Poborsky, Rosicky. È stato un piacere guardarlo. Avevo dodici anni quando lasciai casa per il calcio. Ho trentaquattro anni e la palla è ancora la mia passione. Non mi alleno regolarmente, tutto il tempo. Non ho piani, ma ho un sacco di idee. Voglio spostare il mio sport al calcio. Questa è la mia missione.

vedere di piu repliche rolex e Replica Hublot
Posted by imitazioni rolex at 10:29 AM
Categories: